Hi Fi

Mi sembra un poco diciamo strano che con la sensazione di volermi riposare scriva di un tempo così lungo come quello che può riguardare un appassionato di alta fedeltà . Per intenderci aifai. Pronunciato legato ma scritto staccato . E appunto questo termine per definire la.migliore fedeltà della fonte sonora registrata riprodotta con la migliore fedeltà dell origine . La base per ogni vero appassionato di alta fedeltà era il rapporto prezzo qualità . Che vuole significare la sintesi migliore nel mettere insieme gli apparecchi elettronici per la riproduzione sonora . Che vuol dire che non si ottiene il massimo spendendo il massimo . Un impianto sonoro di alta fedeltà è formato non soltanto dall’ambiente acustico ma da un amplificatore le casse acustiche e il riproduttore la fonte sonora . Da quando si è evoluta l’alta fedeltà partendo dagli stati uniti d’America sono trascorsi molti anni . Ma sicuramente ci sono ancora persone che anno nel proprio impianto prodotti progettati negli stati uniti poi avrà sicuramente dei componenti giapponesi e forse ora qualcosa di cinese . Perché un impianto di aifai può crescere in molti molti anni . Non bisogna dimenticare comunque che il gusto della cassa acustica è sempre stato personale. Dopo questa ridotta premessa voglio parlare di ciò di ciò che sembra l’ultima avanzata . Almeno nel mio impianto . Quindi dico che dopo l’avvento della massima sintesi del circuito elettrico tra la fonte sonora e la cassa acustica . Ovvero la fonte la manopola del volume i finali la cassa acustica. E allora mi sono chiesto in che modo ottenere profondità dal circuito e massima pulizia elettrica fin a riprodurre il suono a valvole senza una vera valvola e senza le distorsione di costoro . Quindi diciamo che il suono ora inizia fuori dal l’amplificatore e prima della manopola che va diretta ai finali . Allora ho aggiunto un gruppo di continuità con stabilizzatore da seicento watt . E un particolare prodotto che sembra che la ditta non produca più con questo circuito particolare . Questo pulisce molto bene le alte frequenze . Poi ho aggiunto uno stabilizzatore di corrente da ottocento watt che ha migliorato ancora il suono complessivo è poi ancora qualcosa che non ho più trovato che è una spina di protezione per compiuter con un autput da 3500 watt come una super valvola che da una grande profondità al suono poi sul circuito del mio amplificatore il costruttore a messo un controllo del voltaggio . È bene ricordare che le casse acustiche abbiano un cross over senza frequenza di taglio e un vero cavo ad alta efficienza che le colleghi al l’amplificatore.

Annunci

Un pensiero su “Hi Fi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...