Archivio mensile:giugno 2015

lago salato

Come una canzone cantata senza le parole il suono della voce con labbra chiuse, poi cambia anche il suono e il piccolo lago salato scompare senza saper perché. il mare e il fiume sono andati altrove e pian piano lo à prosciugato. i piedi di due persone stanno camminando su quella sabbia che può essere incerta, con un sorriso si guarda senza affondare nelle sabbie mobili. Così all’improvviso torna l’acqua come se il mare spingesse nella terra e il fiume spingesse il mare. Così lentamente il lago salato torna dov’era.

Un bacio a fior di labbra salate.

Annunci